Giugno 2022
Lunedì, 27 Giugno 2022 00:42

CRASHDIET “Automaton”

 

 

 

Line up: Gabriel Keyes - vocals, Martin Sweet – guitars, Peter London – bass, Eric Young – drums.

Tracklist: Automaton, Together Whatever, Shine On, No Man's Land, Darker Minds, Dead Crusade, Powerline [feat. Michael Starr], Resurrection Of The Damned, We Die Hard, Shell Shock, Unbroken, I Can't Move On (Without You)

Una band con le pa**e si usava dire una volta. Beh quale appellativo migliore potrei affibbiare a Martin Sweet e soci? Nonostante le disgrazie capitate in seno alla band, nonostante i numerosi cambi di line up ma, soprattutto, di vocalist, i nostri hanno sempre mantenuta intatta la loro attitudine “stradaiola” e non si sono mai piegati a fini commerciali screditando il loro soundstyle. Questo è il sesto album che segue l'interessante “Rust” uscito nel 2019. Alla voce troviamo il bravo Keyes, in line up dall'appena menzionato “Rust”, che oramai si è ben “amalgamato” con la band e ci regala un'ottima performance vocale. Si parte con un breve intro che da il via a “Together Whatever”, se non erro il primo singolo uscito, e capiamo subito che i Crashdiet non sono qui per scherzare; potente street metal come nella migliore tradizione con -sempre- refrain accattivanti e un tagliente e poderoso guitar work. Stesso dicasi per le successive “Shine On” e “No Man's Land”, autentiche killer song con sempre -però- un forte taglio “commerciale” nel senso che hanno dalla loro chorus line e melodie ruffiane che ti fanno immediatamente venire voglia di canticchiarle dopo il primo ascolto. “Darker Minds” scorre via senza infamia e senza lode ed arriviamo al momento più “metal” dell'intero disco, la granitica “Dead Crusade”, cadenzata, potente, una vera outsider all'interno di “Automaton” che, però, contribuisce ad aumentarne il valore. Più “easy listening” è “Powerline“ con Michael Starr degli Steel Panther come guest mentre con la successiva “Resurrection Of The Damned,” si torna a picchiare duro strizzando l'occhio agli Skid Row di “Slave to the Grind”. “We Die Hard” invece ci riporta su atmosfere più leggere con un eccelso refrain e linee vocali assolutamente azzeccate, un pezzo dal sicuro impatto radiofonico. Torna lo street rock/metal con “Shell Shock” e l'up tempo di “Unbroken” che ci portano quindi alla conclusiva ballad “I Can't Move On (Without You)”. In definitiva un disco senza pecche che porta avanti il sound dei Crashdiet nel migliore dei modi e che contribuisce sempre più a rendere questo combo musicale uno dei migliori acts attualmente in circolazione nel campo sleaze/glam/street mondiale. Bravi!

Roby Comanducci

Published in Albums

La leggendaria band heavy metal Cristiana Stryper ha pubblicato un nuovo singolo e un lyric video, "Rise To The Call", il 24 giugno. La canzone è tratta dal loro prossimo album, che uscirà entro la fine dell'anno. Questo imminente nuovo album, prodotto dal frontman Michael Sweet, continua sulla linea musicale stabilita negli ultimi album in cui il sound è diventato più pesante, pur mantenendo le classiche melodie, il modo di suonare la chitarra virtuosistico e i ritmi serrati. Come regalo speciale per i fan, la band ha pubblicato quindi questo nuovo singolo, "Rise To The Call" mentre stanno finendo le lavorazioni al full lenght album.

click here to see video

Published in News

I cyber-intergalactic rockers Sick N' Beautiful hanno pubblicato "'Drop It 2 The B" un altro singolo in attesa del nuovo album "Starstruck"!

click here to see video

pre order - save album

Published in News

The Erinyes sono una nuova ed energetica forza musicale, guidata da non uno, non due, ma tre incredibili female vocalist. Il nome della band deriva dalla mitologia greca, dove le Erinni, note anche come Furie, sono un trio di divinità della vendetta. Le  cantanti Justine Daaé ( Elyose), Mizuho Lin (Semblant) e Nicoletta Rosellini (Walk In Darkness e Kalidia) condividono i ruoli di voce solista in questa band. Il loro singolo e video di debutto, "Drown The Flame", è uscito in questi giorni.

click here to see video

Published in News
Martedì, 21 Giugno 2022 20:52

VYPERA “Eat Your Heart Out”

 

 

 

 

Line up: Andreas Wallström – vocals, Christoffer Thelin – guitars, Andreas Andersson – bass, Johan Pettersson - drums

Tracklist: Slow Me Down, Standing On The Edge, Spellbound, Sierra, Rock N' Roll, Fantasy, Straight For The Kill, Danger, Fool For The Night, Cold As Ice, Wingborne


Eccoci qua con il primo album dei Vypera, un gruppo emergente dalla Svezia, il paese in cui anche gli Elks stanno imparando a “fare mosh” (gli Elks sono alci-vapiti svedesi, ndr). "Eat your heart out" offre una scrittura intelligente e variabile che ti entra direttamente nell'orecchio. Allora, cosa c'è dentro? Andiamo ad affrontare questa recensione track by track. “Slow Me Down”: sì!! foot stomping, musica di headbanging con alcune grandi parti up-tempo prima del ritornello. Produzione massiccia, chitarre ritmiche fantastiche, leads-guitars solo piacevoli. All-in per un vero rocker. Frase altamente memorabile del brano..."Catch me if you can, slow me down". “I Standing On The Edge”: la canzone ha l'effetto del momento in cui smonti da lavoro e ti rechi in un posto a berti qualcosa...ti porta via, un buon lavoro di batteria, buoni solos, potrebbe funzionare bene dal vivo di fronte a un vasto pubblico. “Spellbound”: bel basso metallico e doppie armonie tra chitarra sinistra e destra, un pò come i primi Iron Maiden. Ottimo da ricordare e cantare insieme. Mi sembra di essere tornato negli anni '80 - dov'è la mia lacca? ...hehehehe. “Sierra”: riff e introduzione rock classici, avanza come un grande treno merci attraverso la sierra svedese (ce n'è una?...nda). Ottimo tempismo e la band è tesa come un ca**o. Mi piacciono anche i leads intelligenti e organici. Ehi, ho bisogno di prendere una birra e ballare con voi ragazzi! “Rock'n'roll”: aspetta ….”strofiniamoci gli occhi”...ho appena visto un moshpit davanti al palco dei Vypera? I rock n roller possono fare moshpit? Ovviamente sì! ”Fantasy”: sono le 5:30 del mattino... la festa è finita da tempo... siamo seduti fuori e condividiamo felicemente la nostra ultima bottiglia di vodka, e questa canzone è in loop da 30 minuti... potrebbe esserci qualcosa di meglio? Penso di no. “Straight For The Kill”: di nuovo una canzone piena di lick alla Yngwie Malmsteen, grande. Il brano più lungo dell'album.... mi ricorda un po' i Children of Bodom. “Danger”: come dovrebbe iniziare una canzone rock classica, con un bel riff di chitarra e alcune pause nel mezzo. Composizione molto buona e di facile ascolto. I tuoi piedi non possono stare fermi! Il finale arriva un pò in fretta, però. “Fool For The Night”: avvertimento! Questa canzone può contenere tracce di Dio e Rainbow. Il consumo prolungato può creare dipendenza! Consulta il tuo medico ...hehe. “Cold As Ice”: Vypera passa alla 5a marcia! Ampia come una nave vichinga. Potrebbe essere la musica del titolo di Terminator VI?! Però con 4:14 minuti è quasi troppo corta. “Wingborne”: non così orecchiabile e armonica come le altre canzoni, probabilmente ha bisogno di più attenzione da parte dell'ascoltatore. Tecnicamente solida, però. Riassumendo l'album direi: scrittura intelligente e variabile, senza confondere il pubblico, massiccia produzione e arrangiamenti, fantastica la copertina dell'album molto retrò. Avrei voluto ascoltare -magari- dei finali più epici e mi permetto di affermare che una seconda chitarra potrebbe estendere lo spettro con alcune interruzioni in più tra sinistra e destra. Il vostro TigerTom666 ve lo consiglia e spera di vederli -anche- dal vivo! Link band: https://www.instagram.com/vyperaofficial/

TigerTom666

 

ENGLISH TRANSLATION

 

So here we do have the first album of VYPERA, an emerging act from Sweden, the country where even Elks are learning to mosh. "Eat your heart out" features intelligent and variable songwriting which goes straight into your ear. So, what's in it? “Slow me down”: Yeah!! Foot stomping, head banging music with some great uptempo parts before the chorus. Fat production, cool strumming guitars, nice leads. All-in for a true rocker. Highly memorable line "Catch me if you can, slow me down". “Standing on the Edge”: Sundowner song .. carries you away, good drum work, tapping leads, could work well live in front of a big audience. “Spellbound”: Nice metallic bass and dual harmonies between left and right guitar, a little bit like early Iron Maiden. Great to remember and sing along with. Feels like I am back in the 80ies - where is my hairspray?? ;D “Sierra”: Classic rock riff and intro, steams on like a big freighttrain through the swedish sierra (if there is one?). Excellent timing and the band is tight as fuck. I also like the clever and organic leads. Hey, I need to grab a beer and boogie with you guys! “Rock N Roll”: Wait *rub*eyes* - did I just see a moshpit in front of VYPERAs stage? Can rocknrollers do moshpits? Obviously yes! “Fantasy”: It's 5:30 in the morning... the party is long over.. we are sittin' outside and happily sharing our last bottle of Vodka, and this song is on loop since 30 minutes.. could there be anything better? I guess no. “Straight for the Kill”: Again a song filled with Yngwie Malmsteen-like licks, great one. The longest on the album. End reminds me a bit of Children of Bodom.”Danger”: Like a classic rock song should start, with a cool guitar riff and some breaks in between. Very good composition and easy-to-listen-to. Your feet can't keep still! Ending comes a bit aprupt, though. “Fool for the night”: Warning! This song can countain traces of Dio and Rainbow. Prolonged consumation may be addictive! Consult your doctor :D “Cold as Ice”: VYPERA shifting into 5th gear! Broad as a VIKING ferry. Could be the title music for Terminator VI?! With 4:14 almost too short.” Wingborne”: Not so catchy and harmonic as the other songs, probably needs more attention from the listener. Technically solid, though. Summary: Intelligent and variable songwriting, without confusing the audience, great fat production, cool retro album cover, only I'd wish to have some more epic endings, plus a second guitar could extend the spectrum with some more breaks between left and right. TigerTom666 recommends and will attend your shows!

Published in Albums
CATHOUSE “SUMMER PARTY 2022” @ Centrale Rock Pub Erba
 
Sabato 25 Giugno 2022
 
Ciao a tutti amici, rockers e supporter della Casa del gatto rock!!!
 
Dopo le due inaugurazioni si prosegue con il nostro/vostro ESTIVO al Centrale!!!
Spazio all'aperto e pista per poter ballare la vostra musica preferita!!
come sempre l'ingresso sarà: GRATUITO !!!!!!
 
...si parte intorno alle 23.00 circa e fino alle 04.00 del mattino e vi distruggeremo i timpani con un
mix di puro CATHOUSE sound:
rock'n'roll, street/glam rock, heavy rock, southern rock, hard rock & hair metal, power & classic heavy metal e per i più duri, nu metal, crossover and alternative rock!
 
In consolle
ROBY COMANDUCCI
+
KING IRON
& NIKKI
 
***************
photo by: Cris Galeazzi
 
***************
www.cathouse.it
https://www.facebook.com/pages/CATHOUSE-RNR-PROJECT-ITALY/227264560628682
***************
info locale:
Naturale evoluzione del vecchio ROCK PUB CENTRALE di Lurago d'Erba, storico
locale della Brianza che in 21 anni di attività ha promosso la diffusione dell'underground musicale,in tutti i generi e sottogeneri del ROCK e del METAL e che è stato il punto di ritrovo
di diverse generazioni di rockers, il CENTRALE si ripresenta ora ad Erba in una location più ampia
per dare spazio anche alla musica LIVE, senza snaturare la sua essenza underground.
Il nuovo CENTRALE propone tanti tipi di birra in bottiglia ed alla spina provenienti dai più prestigiosi birrifici d'Europa
e tanti cocktails alcoolici e non. Potete inoltre gustare le nostre
specialità di piccola cucina:panini, piadine, hamburger,
salamelle e patatine fritte,con una sezione dedicata a vegetariani e vegani.
Trovate anche una sala giochi con freccette, flipper, videogames e calciobalilla.
******************
More info:
http://www.rockcentrale.com/index.php?option=com_content...
https://www.facebook.com/pages/Centrale-Rock-Pub/116920755174170?rf=115638061835019
www.cathouse.it
****************
Indirizzo
CENTRALE-ROCK-PUB
Via Cascina California, 9
Erba (CO)
Published in Latest Event

E' 'imminente l'uscita di uno speciale album dal vivo dei maestri del prog metal tedesco Vanden Plas, "Live & Immortal" schedulato per il 5 agosto 2022 by Frontiers Music srl. 

click here to see live video

pre order - save album

Published in News

Nordic Union, la collaborazione musicale in corso tra il leggendario cantante rock danese Ronnie Atkins (Pretty Maids) e il prolifico cantautore e produttore svedese Erik Martensson (Eclipse, W.E.T.), hanno annunciato che il loro terzo album, "Animalistic" uscirà il 5 agosto 2022. In questi giorni esce il primo singolo e video dall'album, 'In Every Waking Hour'..

click here to see video

pre order - save album

Published in News
Mercoledì, 15 Giugno 2022 00:19

VENUS 5 "Venus 5"

 

 

 

Line up: vocals - Terese Tezzi Persson, Herma Sick, Karmen Klinc, Jelena Milovanovic, Erina Seittlari, guitars - Stefan Helleblad, Aldo Lonobile, Gabriele Robotti, bass - Dann Arisi, drums - Alfonso Mocerino, Keyboards, Piano and Electro arrangements - Antonio Agate

Tracklist: Lioness, The Simulation, Nothing But A Heartache, Bride With Blackend Eyes, Monster Under Your Bed, Inside, Tamal, Because Of You, We Are Dynamite, Save You, Bury Me

Non male l'idea all'origine della formazione di questo combo musicale, ovvero di ricreare una female band che fosse una versione metal di tanti project pop visti e sentiti (anche) nel passato. Ok, queste Venus 5 sono l'unione di cinque female vocalist provenienti da diverse pareti del globo ed ognuna con una propria esperienza musicale: Herma (dei Sick N' Beautiful), Karmen Klinc, Jelena Milovanovic, Tezzi Persson (degli Infinite & Divine) ed Erina Seitllari. Puntualizziamo che non trattasi di una all female band poiché gli altri strumentisti sono maschietti ma, il fulcro, sia visivo che vocale, è tutto al femminile. Il risultato è indubbiamente interessante, un prodotto nuovo e adeguatamente prodotto che strizza l'occhio al modern rock/metal con tinte pop ma anche sinfoniche e sorrette, comunque, da un pregevole guitar riffing in alternanza a momenti “power”. Le qui presenti donzelle posseggono tutte un'ugola eccellente ma il must sono le chorus line e i passaggi cantati all'unisono che contribuiscono a dare il giusto pathos alle armonie e alla struttura dei pezzi. Una song che accomuna metal a momenti “pop” che si riflettono nel cantato è “Bride With Blackend Eyes” ma un po' tutte le tracce hanno questa peculiarità. Abbiamo la parte più heavy che rimembra a tratti Within Temptation o Amaranthe mentre i refrain, le chorus line avviluppano l'ascoltatore in un suono d'insieme a volte elettronico e alternativo. Echi degli Smackbound della brava Netta Laurenne si sentono in alcune tracce, soprattutto in quelle più “alternative” come l'intrigante “Because Of You” ma nonostante tutto questo omonimo debut album ha le carte in regola per rapire cuori e regalare quasi un'oretta di musica energica e maliziosa al tempo stesso. Consigliato.

Roby Comanducci

Published in Albums
Martedì, 14 Giugno 2022 20:16

INTERVISTA: CHAOS MAGIC

INTERVISTA: CHAOS MAGIC

by Nikki

 

Abbiamo raggiunto la brava (e bella!) Caterina Nix, leader e lead vocalist dei cileni Chaos Magic, appena reduci dell'ottimo full lenght album “Emerge” by Frontiers Music srl.......

potete leggere la recensione del disco cliccando RECENSIONE

potete guardare il video single cliccando VIDEO

 

Ciao Caterina, sono Nikki del Cathouse RnR Project Italy (www.cathouse.it). Ho appena recensito l'ultimo album dei Chaos Magic, “Emerge”, e mi ha davvero impressionato. Vorrei farti un paio di domande a riguardo.
Innanzitutto, il comunicato stampa lo classifica semplicemente come "Heavy Metal", e trovo divertente, dopo tutto, quante band vengan
o catalogate sotto questo genere musicale. Non mi piace classificare le band in generi, ma vorrei sentire quali sono i tuoi riferimenti musicali quando scrivi e suoni la tua musica? Dato che hai una grande esperienza nel fare musica, hai avuto qualche influenza all'inizio della tua carriera che non ritieni più importante o, al contrario, hai avuto recentemente qualcosa che ti ha davvero influenzato? (sia della scena “heavy metal” che non ovviamente)

Abbiamo diverse fonti di ispirazione, ma fondamentalmente puoi rilevare metal sinfonico, melodico, alternativo con tracce di elementi elettronici e molto pop, specialmente quando si tratta di strutture di canzoni e ritornelli memorabili. Quindi sì, se ci vedi nel quadro generale e senza molti dettagli, potremmo essere classificati come una band metal, ma siamo molto di più.
Per quanto riguarda le mie influenze all'inizio, ero molto interessata a Lacuna Coil e Within Temptation quando scrivevo per l'album “Oxygen” di Aghonya, e penso che tu possa vedere alcuni elementi di questo anche nella mia musica attuale, anche se ora cerco ispirazioni su band come Sevendust o Ember Falls ed Evanescence con un tocco moderno e sinfonico.

Venendo all'album, penso che ci sia un grande lavoro nel creare strutture melodiche che ci facciano apprezzare il tuo modo di cantare. Nella mia recensione ho scritto che la parte melodica è alla base della maggior parte dell'album, ma altre canzoni hanno un riffing più aggressivo, tanto da creare una sorta di contrasto tra i due. Sei d'accordo con queste considerazioni? C'era qualche altra idea di “alto livello” che volevi far emergere da questo lavoro?

Grazie, questo è sicuramente quello che stavamo cercando. È importante per me e Nass costruire un suono caratteristico e uno degli elementi di questo suono è il contrasto che citi, elemento molto melodico nella voce e nella musica, insieme a riff pesanti, memorabili e facili da ascoltare. Un altro elemento è una base elettronica di buon gusto. È lì, se presti attenzione, la base perfetta per trasportare il resto della musica.

La produzione di questo album è davvero fantastica, penso che abbia un ruolo importante nel renderlo un buon lavoro. I diversi strumenti e la voce sono ben fusi e creano così l'atmosfera che lo rende così intenso. Che considerazioni hai a riguardo? C'è un'evoluzione in questa parte del lavoro dell'album in relazione agli album precedenti di CM?

La produzione è una parte importante del lavoro ed è per lo più realizzata da Nasson con il mio contributo. Quindi sì, volevamo che questo album suonasse più intenso e profondo di “Furyborn”, ma c'è molto che amiamo di questo lavoro precedente che volevamo mantenere presente nel nostro sound. Direi che l'evoluzione da “Furyborn” a “Emerge” risiede nel dettaglio dei nuovi arrangiamenti e nell'elemento di complessità senza diventare noioso o difficile da comprendere.

Creare un album è un'attività complessa e penso che la maggior parte delle mie domande fino ad ora fossero legate al lavoro di Caterina e Nasson in esso; per favore, dicci qualche parola sul contributo alla musica di CM da parte degli altri membri, Mario, Mistheria e Carlos; e magari un pensiero sulla collaborazione con Elina in “Garden of Winter”.

In questa occasione, Nasson ha registrato e creato tutte le chitarre e le linee di basso e, per questioni di tempo e disponibilità, la batteria non è stata registrata da Carlos, quindi Mario e Carlos sono la nostra formazione dal vivo. Sono persone e musicisti fantastici e sono molto grata per la loro volontà di far parte della band e non vediamo l'ora di suonare nei prossimi spettacoli (Nightwish, Timo Tolkki e Myrath). Quanto a Mistheria, ha contribuito ancora una volta con noi, prendendo accordi per “Garden of Winter”. Tutti gli altri arrangiamenti tastiere/programmazione nell'album sono stati realizzati da Nasson. Ma Mistheria è molto più di un singolo collaboratore di una canzone. È stato al nostro fianco per tre tour europei suonando le tastiere e abbiamo stretto un'amicizia incredibile da quando mi ha invitato a partecipare al primo album dei VMP. Elina ha fatto un ottimo lavoro in “Garden of Winter”, è stata molto gentile e professionale e spero che alla fine potremo pubblicare un video con i testi di questo contributo.

Cosa c'è nel futuro di Chaos Magic? Ti sei posta degli obiettivi a medio o lungo termine ? Che cosa pensi della strada percorsa, come la giudichi? So che è una domanda personale, ma: cambieresti qualcosa di quello che hai fatto fino ad ora?

In questo momento, siamo concentrati sul rilascio di “Emerge” e su tutto ciò che comporta. Fare video, servizi fotografici, prove, ecc. Abbiamo alcuni buoni spettacoli locali in arrivo, quest'anno apriremo per Nightwish, Timo Tolkki e Myrath, quindi sarà un trionfante ritorno sui palcoscenici dopo anni in cui non siamo stati in grado di suonare dal vivo! Ma l'incertezza rimane con la situazione covid, vediamo ancora gli spettacoli cancellati o posticipati, quindi sento che non è ancora il momento di pianificare un altro tour all'estero, considerando i costi che potrebbero comportare, soprattutto se volassimo dal Cile. Forse alla fine del 2023-2024 quando le cose saranno più normali. Cambierei qualcosa della mia carriera? Assolutamente no! Ho ottenuto così tanto venendo da un paese che praticamente non ha nulla a che fare con questo stile musicale e sono molto orgogliosa del mio viaggio. Sono molto motivata e non vedo l'ora di continuare a lavorare per far crescere questo progetto e sperare che un giorno raggiunga la stagione dei festival in Europa.

Grazie per il tempo speso a rispondere, e per il bellissimo lavoro di “Emerge”, è molto lontano il Cile all'Italia ma forse potremmo sentirti dal vivo prima o poi. Buona fortuna e auguro il meglio per tutti voi.

Grazie mille per tutto e per la tua gentilezza. Ci piacerebbe suonare di nuovo in Italia, e lo faremo di sicuro! Un abbraccio a te e a tutti i vostri lettori

 

****************************

 

ENGLISH TRANSLATION

 

Hi guys, here is Nikki from Cathouse RnR Project Italy (www.cathouse.it). I just reviewed latest Chaos Magic album, Emerge, and it really impressed me. I would like to ask you a couple of question on it.

First, the press release just classifies it as “Heavy Metal”, and I find funny after all, how many things under this musical genre. I do not like to classify bands into genres, but I want to hear from you, what are your musical references when writing and playing your music? Since you have a great experience in making music, did you have any influence at the beginning of your career that you do not consider any more important or, at the opposite, did you get recently something that really influenced you? (both from the “heavy metal” scene or not of course)

We have different sources of inspiration, but you can basically detect symphonic, melodic, alternative metal with traces of electronic elements and a lot of pop, especially when it comes to song structures and memorable choruses. So yes, if you see us in the big picture and without a lot of detail, we could be classified as a Metal band, but it’s much more than that. As for my influences early on, I was a lot into Lacuna Coil and Within Temptation when I was writing for Aghonya’s Oxygen album, and I think you can see certain elements of that in my current music too, although now I look further for inspirations, on bands such as Sevendust or Ember Falls and Evanescence with a modern and symphonic twist.

Coming to the album, I think there is a great work in creating melodic structures that really makes us enjoy Caterina’s way of singing. In my review, I wrote that the melodic part is the base for most of the album, but other songs have a more aggressive riffing, as to create a sort of contrast between the two. Did you agree to those considerations? There was some other “high level” idea that you wanted to emerge from this work?

Thank you, that´s definitely what we were going for. It´s important for Nass and I to build a characteristic sound and one of the elements of this sound is the contrast you mention, very melodic element in the voice and music, along with heavy, memorable and easy-to-hear riffs. Another element is a very tasteful electronic base. It’s there if you pay attention, but if you don´t, it´s still the perfect base to carry the rest of the music.

Production of this album is really cool, I think it has a great part in making it such a good work. The different instruments and the vocals are well merged and so create the atmosphere that makes it so intense. What considerations do you have on this? Is there an evolution in this part of the album’s work in relation to former CM’s albums?

The production is a big part of the work and it´s mostly done by Nasson with my input. So yes, we wanted this album to sound more intense and deeper than Furyborn, but there is a lot that we love about this previous work that we wanted to keep present in our sound. I would say that the evolution from Furyborn to Emerge lies in the detail of the new arrangements and the element of complexity without getting boring or hard to comprehend.

Creating an album is a complex activity, and I think most of my questions until now were related to Caterina’s and Nasson’s work in it; please, give us some words on the contribution to CM’s music from the other members, Mario, Mistheria and Carlos; and maybe a thought on the collaboration with Elina in “Garden of winter”.

On this occasion, Nasson recorded and created all guitars and bass lines, and for matters of time and availability, the drums were not recorded by Carlos, so Mario and Carlos are our live show line-up. They are amazing people and musicians and I´m very thankful for their will to be part of the band and we’re all looking forward for the upcoming shows (Nightwish, Timo Tolkki and Myrath). As for Mistheria, he contributed once more with us, making arrangements for Garden of Winter. All the other keyboard/programming arrangements in the album were made by Nasson. But Mistheria is much more than a single song contributor. He has been by our side for 3 European tours playing keyboards and we have forged and amazing friendship since he invited me to participate on the first VMP album. Elina made a wonderful job in Garden of Winter, she was very nice and professional and I hope we can eventually release a lyric video of this contribution.

What’s in the future of Chaos Magic? Did you pose some medium or long terms objectives in your minds? What on the road until now, how do you judge it? I know is a personal question, but: would you change something of what you did until now?

Right now, we’re focused on the release of Emerge and everything that entails. Making videos, photoshoots, rehearsing, etc. We have some good local shows coming, we’ll be opening for Nightwish, Timo Tolkki and Myrath this year so it will be a triumphant return to the stages after years of being unable to play live! But the uncertainty remains with the covid situation, we still see shows being cancelled or postponed over it, so I feel it’s still not time to plan another tour abroad, considering the costs that may bring, especially if were flying from Chile. Maybe late 2023-2024 when things are more normal. Would I change something about my career? Absolutely not! I have achieved so much coming from a country that pretty much has nothing to do with this style of music and I’m very proud of my journey. I’m very motivated and I can’t wait to keep on working to make this project grow and hopefully hit festival season in Europe one day.

Thanks for the time spent answering, and for the very nice work of “Emerge”, it is a long way from Chile to Italy but maybe we could hear you live sooner or later. Good luck and I wish the best for all of you.

Thanks so much for having me and for your kindness. We would love to play again in Italy, and we will for sure! Hugs to you and all our readers.

Pagina 1 di 2