Luca

Luca

Giu 18

NEW HORIZON “Conquerors”

NEW HORIZON
“Conquerors”
(Frontiers Music s.r.l.)
release: 14 – 06 - 2024
genere: power metal
voto: 4,5


Line up: Jona Tee - lead & rhythm guitars, bass, keyboards, backing vocals, Nils Molin - lead vocals. Additional musicians: Georg Härnsten Egg – drums, Elize Ryd - lead vocals on "Before The Dawn", Love Magnusson - solo guitar on "King of Kings" & "Edge of Insanity", Daniel Johansson - solo guitar on "Daimyo" E "Apollo", Laucha Figueroa - solo guitar on "Shadow Warrior" & "Fallout War"

Tracklist: Against the Odds, King of Kings, Daimyo, Shadow Warrior, Apollo, Fallout War, Messenger of the Stars, Before the Dawn, Edge of Insanity, Alexander The Freat (356 – 323 b.c)

Nuova uscita per la Frontiers Music s.r.l con i New Horizon che hanno pubblicato il loro nuovo album intitolato "Conquerors". Un disco di dieci tracce basato su un eccelso power metal fatto veramente molto bene. Il fondatore del gruppo Jona Tee ha dovuto intraprendere una difficile ricerca per il cantante dopo la dipartita di Erik Grönwall che si è unito agli Skid Row. La scelta è caduta su Nils Molin suo amico di lunga data. Jona Tee alla chitarra solista e ritmica, basso, tastiere e cori, Nils Molin voce con l'aggiunta di altri eccelsi musicisti quali Georg Härnsten Egg alla batteria, Elize Ryd voce solista in "Before the Dawn", Laucha Figueroa chitarra solista in "Shadow Warrior" e "Fallout War". Questo loro lavoro è un crescendo di intensità e risulta molto coinvolgente con sonorità corpose, potenti coadiuvate da un livello tecnico molto alto. In alcuni frangenti del disco si possono riscontrare sonorità ancora più pesanti; citerei "Shadow Warrior" e "Fallout War" sia a livello di guitar work che come vocals, il tutto comunque magistralmente orchestrato e stemperato da lodevoli parti corali. Nel brano "Before the Dawn" si rallenta e con la partecipazione di Elize Ryd si raggiunge un livello incredibile visto che sono riusciti a incastrare in maniera eccellente addirittura una sezione di fiati. Per gli amanti del power metal i New Horizon sono una bella certezza, un disco che rasenta la perfezione assoluta.

Luca

Giu 06

ISSA “Another World”

ISSA
“Another World”
(Frontiers Music s.r.l.)
release: 07 – 06 - 2024
genere: Aor, heavy rock
voto: 4

Line up: Issa – vocals, James Martin - synths and bvs, Tom Martin – guitars, bass and bvs, Leon Robert Winteringham - guitars and bvs. Additional Musicians: Melvin Brannon Jr., Steve Grocott, Dennis Butabi Borg, Josh Tabbie Williams, Robert Sall, Phil O Dea, Colin Parkinson, Pete Newdeck

Tracklist: Armed & Dangerous, All These Wild Nights, Only In The Dark, Never Sleep Alone, The Road To Victory, Another World, Kick Of Fire, Got A Hold On Me, A Second Life, The Hardest Fight, Lost & Lonely

Issa, alias Isabell Øversveen, è uscita in questi giorni col suo nuovo e fiammante full lenght album intitolato "Another World". Un disco di undici brani di una forza coinvolgente e a tratti anche molto dirompente ma anche accattivante grazie anche alla sua voce strepitosa. Con il primo brano intitolato "Armed & Dangerous" la female singer fa valere le sue doti canore e se aggiungiamo gli ottimi arrangiamenti musicali il gioco è fatto, una song assolutamente degna di nota che presenta nel miglior modo possibile l'intero disco. Troviamo invece sonorità più tendenti a un AoR classico ma con sonorità moderne su "Never Sleep Alone" dove Issa alla voce, James Martin al sintetizzatori, Tom Martin alle chitarre e basso, Leon Robert Winteringham si sono indubbiamente esaltati dando fondo a tecnica e maestria nella composizione. In questo “Another World” che uscirà tramite Frontiers hanno partecipato altri artisti come Phil O Dea, Pete Newdeck, Colin Parkinson ecc... e il risultato lo conferma acquisendo in originalità e songwriting. Il brano che da il nome al album e "Only in the Dark" sono le due canzoni dove si nota maggiormente la crescita di questa artista e la sua versatilità sviluppatasi non di poco nel corso di questi anni, cosa non facile da trovare in altri musicisti. Per gli amanti dell' AoR e dell'heavy rock questo album è molto intrigante ed accattivante e non c'è nulla di scontato. Consigliato.

Luca

Feb 24

GRAND “Second To None”

GRAND
“Second To None”
(Frontiers Music s.r.l.)
release: 19- 01-2024
genere: Aor
voto: 3.5

Line up: Mattias Olofsson – vocals
, Jakob Svensson - guitar, bass, keyboards, Anton Martinez Matz - drums, bass


Tracklist: Crash And Burn
, When We Were Young, Leave No Scar, Rock Bottom, Sweet Talker, Lily, Kryptonite (feat. Nina Söderquist), Out Of The Blue, All Or Nothing, Achilles Heel, 
Daze Of Yesterday


"Second to None " è il secondo album della sensazionale Aor band svedese Grand uscito a gennaio by Frontiers Music srl . Questo trio svedese che fa un Adult Oriented Rock di ottimo livello è composto da Mattias Olofsson alla voce, Jakob Svensson (ex Wigelius) alla chitarra, basso e tastiere e per ultimo – ma non per importanza - Anton Martinez Matz, batteria e basso. “Second to None” ha un sound molto caratteristico che rispecchia in pieno il genere sopra indicato ma al contempo è anche molto moderno. La band annovera fra le influenze maggiori Toto, Mr. Big, Giant, e ascoltando le tracce presenti in questo full lenght album si riesce a carpire qualcosa di quelle storiche band anche se, per fortuna, Olofsson e soci riescono a dare il tocco personale alle composizioni. Una vera perla di questo album è "Kryptonite" ove Olofsson duetta con Nina Söderquist, eccellente female vocalist, tra l'altro anche sua connazionale. "Sweet Talker " è una bella scarica energica con un bellissimo intermezzo di sax da parte di Kristian Brink. "Lily " invece è una ballad elegante e molto piacevole sin dal primo ascolto anche se, per il sottoscritto, opterei per un bonus a song quali "Leave no Scar", "Sweet Talker" e " Out of the Blue ", indubbiamente i brani che si elevano e spiccano maggiormente nel disco. Un buon lavoro per gli amanti del genere, undici brani che scorrono via fluidi e danno valore a questo “Second to None”.

Luca

Gen 11

THE GRANDMASTER “Black Sun”

THE GRANDMASTER
“Black Sun”
(Frontiers Music s.r.l.)
release date: 12-01-2024
genere: heavy metal
voto: 3.5

Line up: Peer Johansson – vocals, Jens Ludwig – guitars, Alessandro Del Vecchio - bass, keyboards, Brett Jones – keyboards, Mirko De Maio - drums

Tracklist: Black Sun, Watching the End, While the Sun Goes Down, Learn to Forgive, Heaven’s Calling, Something More, Fly Icarus Fly, I’m Alive, What We Can Bear, Soul Sacrifice, Into the Dark

The Grandmaster escono giusto in questi giorni con un nuovo loro album intitolato "Black Sun " a distanza di pochissimi anni del loro disco di debutto targato 2021, "Skywards ". La formazione per questo disco è Peer Johansson alla voce, Jens Ludwig alla chitarra, Mirko De Maio batteria, Alessandro Del Vecchio basso tastiere e Brett Jones tastiere. Questo lavoro è composto da undici brani carichi di energia, accattivanti e con un'influenza diretta verso act musicali quali Fate, Ureas. Jens Ludwig (che è stato anche il co-fondatore degli Edguy...nda) in questo album ha dato il meglio di sé con riff ritmici e assoli stupendi ma sempre con quel caratteristico “tocco teutonico” che, unito e miscelato per bene con la voce del Peer Johansson, fanno in modo di ottenere un risultato d'impatto e di sicuro effetto per la gioia di molti metal kids. “Black Sun” si potrebbe dividere in due parti; la prima più melodica anche se sempre heavy e potente nel suo incedere e la seconda dove si pigia maggiormente sull'acceleratore. Infatti le song centrali "Something More " e " Fly, Icarus Fly " sono "lo spartitraffico" tra la prima parte del lavoro e la seconda che si conclude con una violenta ed esuberante -siamo verso lo speed metal- "Into the Dark". Un disco “con i fiocchi” che ben ci fa sperare in un 2024 ricco di tante sorprese ed emozioni.

Luca

Dic 08

CASSIDY PARIS “New Sensation”

CASSIDY PARIS
“New Sensation”
(Frontiers Music s.r.l.)
release date: 08-12-2023
genere: rock, hard rock
voto.3.5

Line-up: Cassidy Paris – vocals, Steve Janevski – guitars, Dave Graham – guitars, Alessandro Del Vecchio - bass, keyboards, guitars, backing vocals, Mirko De Maio – drums, Paul Laine - backing vocals

Tracklist: Danger, Rnr Hearts, Here I Am, Walking on Fire, On The Bright Side, Song For The Broken Hearted, Searching for a Hero, Like I Never Loved You, Stand, Addicted, Midnight Desire.

Cassidy Paris è di sicuro una giovane promessa, una vera rocker australiana determinata nel cercare di riportare in auge il rock vero, e insegnare alle giovani leve la musica suonata e sudata che da sempre è riassunta nella parola rock'n'roll. Stiamo recensendo infatti il suo debut album "New Sensation" che segue i due precedenti ep "Broken Hearted" e "Flirt" concepiti alla “tenera” età di soli 20 anni; questo full lenght album consta di ben undici brani, tutti incentrati su un buon rock dove si sentono molto influenze quali Avril Lavigne, Pink, Joan Jett e Lzzy Hale. Le canzoni sono tutte degne di nota ma citerei "Song for broken hearted", un bel pezzo che tra chorus line e riff di chitarra rimane subito in testa all'ascoltatore anche nella sua apparentemente semplicità. Se amate qualcosa di più energico e veloce vi consiglio "Addicted", un up tempo veloce e ritmato impreziosito da intramezzi più lenti e molto particolari. Ma la traccia che fa venir “la pelle d'oca” è "Stand", una sorta di semi-ballad dove Cassidy trasmette un bellissimo messaggio sul "farsi valere". Questa giovane ragazza accreditata da una voce molto calda e accattivante ha sicuramente futuro nel rock world. La formazione è composta da eccellenti musicisti tra cui segnalerei la presenza del grande Paul Laine (ex Danger Danger, The Defiants ) che ha preso la nostra female singer sotto la sua “ala protettrice” e la sta aiutando collaborando alla scrittura e alla produzione delle canzoni, oltre che alle backing vocals. Un disco validissimo che, considerata anche la giovine età della cantante (Cassidy suona anche la chitarra...nda), potrebbe far ben sperare in un futuro roseo ricco di ottimi album e successo.

Luca

ENGLISH TRANSLATION

Cassidy Paris is certainly a young promise, a true Australian rocker determined to try to bring real rock back into vogue, and teach young talent the hard-playing, sweaty music that has always been summed up in the word rock'n'roll. In fact, we are reviewing his debut album "New Sensation" which follows the two previous EPs "Broken Hearted" and "Flirt" conceived at the "tender" age of just 20; this full length album consists of eleven songs, all centered on good rock where influences such as Avril Lavigne, Pink, Joan Jett and Lzzy Hale are very noticeable. The songs are all worthy of note but I would mention "Song for broken hearted", a beautiful piece which between chorus line and guitar riff immediately remains in the listener's head even in its apparently simplicity. If you love something more energetic and fast I recommend "Addicted", a fast and rhythmic up tempo embellished with slower and very particular interludes. But the track that gives you goosebumps is "Stand", a sort of semi-ballad where Cassidy conveys a beautiful message about "standing up for yourself". This young girl credited with a very warm and captivating voice certainly has a future in the rock world. The lineup is made up of excellent musicians among whom I would point out the presence of the great Paul Laine (ex Danger Danger, The Defiants) who has taken our female singer under his "protecting wing" and is helping her by collaborating on the writing and production of the songs , as well as the backing vocals. A very good album which, considering the young age of the singer (Cassidy also plays the guitar... editor's note), could give rise to hope for a rosy future full of excellent albums and success.