TABOO “Taboo”

  • Artist: TABOO
  • Release Date: Venerdì, 09 Settembre 2022
  • Genre: heavy rock
  • Production by: Frontiers Music s.r.l.
  • Voto: 4

 

 

 

Line up: Christoffer Stjerne - vocals, various instrumentation, Ken Hammer - guitars, various instrumentation, Claus Langeskov - bass (Track 1, 3, 4, 5), Mat Sinner -bass (Track 2 & 11), Anders Kirkegaard - drums (Track 1)

Tracklist: Flames, Bleeding, Learning To Breathe, Demons, Into The Sun, Powerless, It’s About Time, See You Again, Sensational, Daydream, In My Head (Bonus Track)

Sicuramente interessante questo nuovo combo musicale che altri non è che il nuovo progetto di due autentici “must” quali il bravissimo frontman degli H.E.R.O nonché produttore, cantautore e ingegnere, Christoffer Stjerne, e il grande Ken Hammer, al mondo conosciuto per essere il fondatore e, chitarrista, dei longevi Pretty Maids! Un disco fresco e accattivante, basato su un frizzante heavy rock, con chorus line, hook melodici e refrain radiofonici che vanno ad abbracciare un guitar work corposo e carico di riff taglienti e “hard” al punto giusto. La bellezza di questo omonimo debut album è l'armonia e l'eufonia che scaturiscono da tutte le song presenti riuscendo a dare la “scossa” all'ascoltatore accarezzandolo al tempo stesso. Ascoltatevi la melodica (ma non una ballad attenzione!!) “Into The Sun” e capirete subito il potenziale di questo fantastico duo (anche se poi la band è composta da altri tre eccellenti musicisti, nda). A volte capita di sentire echi dei Pretty Maids, soprattutto negli arrangiamenti più hard, mentre l'interpretazione vocale del singer la fa da padrone su tutte le tracce donando quel pizzico di “commerciabilità” che non guasta mai se dosata a dovere e con maestria e, in questo caso, potrei accostarli ai bravi Eclipse. Sempre di Eclipse potrei parlare dopo l'ascolto della pulsante - e ruffiana al tempo stesso - “Demons”, ricca di chorus line pompose capaci di far ballare tutti sul divano di casa. Bravi anche nelle melodic song, infatti nella conclusiva ballad “Daydream” riescono a confezionare un prodotto(song) zuccherosa sì ma non melensa e, soprattutto, coinvolgente. Un album di sicuro effetto che presumibilmente farà felici molti rockers!

Roby Comanducci