CAP OUTRUN “High On Deception”

  • Artist: CAP OUTRUN
  • Release Date: Venerdì, 10 Dicembre 2021
  • Genre: Aor
  • Production by: Frontiers Music srl
  • Voto: 4

 

 

Line up: Chandler Mogel – vocals, Andrée Theander – guitars, chorus, Linus Abrahamson – bass, Johan Ludvig Rask – drums and percussion, André Egbo – keyboards.

Tracklist: Crazy Enough, High On Deception, Disaster Mindset, In The Shade Of The Masquerade, Shadows On The Wall, Our Brightest Day, My Destination,Run Before We Walk, As Long As You Believe, Dopamine Overflow.

Ciao a tutti amici e amiche di Cathouse, avete passato bene queste festività natalizie?! Noi, non vi abbiamo abbandonato nemmeno in questa occasione. Infatti oggi vi porteremo in Svezia, coi Cap Outrun. La band nasce nel 2007 da Andrée Theander (guitars) e Erik Wiss (keyboards). Curiosità: entrambi si conobbero durante il loro percorso di studi in musica e produzione a Skara/Skövde. La band rilascia nel 2008 il primo EP autoprodotto, “Influence Grind”, prima di prendersi una pausa dalla scena musicale sino ad oggi. Infatti, “High On Deception”, è il loro album di debutto. Questa volta, però, l’obiettivo della band era di sviluppare un suono che comprendesse le loro influenza AOR e rock melodiche al rock progressivo e metal.“ High On Deception”, è stata una piacevole scoperta, ed in particolar modo mi ha colpito “In The Shade Of Masquerade” con il suo ritornello: “there’s no lies there’s no shackles in the Shade of Masquerade” è talmente bello da rimanerti in testa. “Shadows Of The Wall”, invece, con l’andamento morbido delle testiere e il suono dolce della chitarra ci introduce ad un prog rock stile Westcost, è anche la canzone più lunga all’interno dell'album. Personalmente ho trovato nei Cap Outrun una vaga somiglianza ai Toto. “High On Deception” è un album molto curato, le chitarre di Andrée Theander e le tastiere di André Egbo sono suonate con maestria, stile e raffinatezza sono le qualità che contraddistinguono questo gioiellino musicale. Se i Cap Outrun vi hanno incuriosito e volete addentrarvi nel rock progressivo, vi consiglio caldamente di ascoltarvi “High On Deception”, non ve ne pentirete.

La Glo